Tag Archives: la parola nell’arte

Area – spazio artistico da vivere

Il progetto AREA spazio artistico da viverecurato dall’artista e scenografa Allegra Corbosi sviluppa intorno all’idea di esperienza artistica come gesto potente d’espressione e libertà, in grado di dar vita ad un luogo fisico e immaginario in cui è possibile far convivere paradossi e realtà, idee e manualità, rispetto e confronto.
L’istallazione è un insieme fantasioso di disegni, wallpainting, scenografie, social graffiti, stencil, textile, oggetti trovati e reinventati, lettering, supergraphic, recycling urbano e istallazioni interne ed esterne allo spazio, come ad esempio: Me My Self and I Circus, un luogo intimo in cui esprimere se stessi in relazione con il mondo, o Profile Mobile, una scultura in movimento di profili dei passanti. Completamente inghiottito dai lavori e dalla fantasia dei partecipanti, lo spazio si trasforma in un’ambientazione ludica di esperienza multi-sensoriale in cui sperimentare con il fare.

Istallazione artistica a cura di Allegra Corbo, con la partecipazione di Ignazio Mazzeo, Claudio Rinaldi, Sara Pitocco, Tamara Vignati, Enrico Fiammelli, Gaia Olivieri, Alex Trotta, Alessandra Delato, Marina Giostra, Alec Maginati, Marco Manzoni, Ardian Murati, Marco Rubagotti, Chiara Graziosi, Elisa Battistoni, Giorgia Romagnoli, Silvia Maggi, Lorenzo Gioacchini, Ezra Duve, Camilla Cerioni, Alfredo Scandali, Elisa Sellari, A2O

LA PAROLA NELLE ARTI VISIVE

Lecture sulla Manifestazione Estetica di un Enunciato nel Linguaggio Estremo e Concettuale nell’Arte.
La parola “silenziosa”di Thic Quang Duc, l’interazione tra materia ed energia tramutata da Masaru Emoto in un singolare codice lingustico, gli aforismi amorosi di “ESPO” Stephen Powers nello spazio urbano, le parole di arte e di vita nelle opere di Ben Vautier, il non sense negli stendardi di Jeremy Deller, Bansky irriverente e ironico street artist, i messaggi-critica di Barbara Kruger, la scrittura ricamata di Alighiero Boetti, il NO di Santiago Sierra nel NO GLOBAL TOUR